El Miracle del Mocadoret. Versione italiana

Era il 1413, e San Vicente Ferrer stava predicando nella piazza del mercato di Valencia quando improvvisamente smise di parlare. Si rattristò e i suoi occhi si riempirono di lacrime. Quelli che si trovavano più vicino a lui, si stupirono e iniziarono a chiedergli:

  • Padre Vicent che succede?
  • Fratelli miei, “Bona gent”!, ho appena avuto una visione: una famiglia povera che vive qui vicino, sta morendo di fame e di stenti. Se non li aiutiamo, se non andiamo a soccorrerli, moriranno.

La gente emozionata chiese altre notizie.

  • Dicci, Padre Vicent, dove si trova questa famiglia? Conducici da loro e porteremo denaro e cibo.
  • Che Dio vi benedica per la vostra generosità. Il mio fazzoletto vi guiderà. Seguitelo!

E facendo seguire i fatti alle parole, tirò fuori un fazzoletto (“Mocador”) e lo lanciò in aria. Il fazzoletto iniziò immediatamente a volare per le strade vicine alla piazza per poi entrare nella finestra di una casa, nei pressi di Calle de la Tapinería. E proprio lì si trovava una famiglia ammalata e affamata. Naturalmente, il popolo valenciano fu generoso e quei poveri riuscirono a superare le difficoltà.

La casa dove si celebra la festa di San Vincente Ferrer del “Mocadoret” si trova nello stesso luogo dove avvenne il fatto prodigioso che vi abbiamo raccontato.

Il Consiglio di Amministrazione dell’altare del Mocadoret